post-title Celiachia e riproduzione: un link sempre più evidentehttp://www.bgenetica.it/bgenetica/wp-content/uploads/2018/07/donna-celiachia.jpg July 4, 2018 yes no

Celiachia e riproduzione: un link sempre più evidente

La Malattia Celiaca (o Celiachia) è una infiammazione cronica dell’intestino legata all’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. Da alcuni anni in letteratura è emersa una possibile associazione tra celiachia e disturbi riproduttivi (infertilità, abortività, complicanze gravidiche). Sulla rivista scientifica Human Reproduction del mese di giugno, un gruppo di ricercatori danesi (Grode L, Bech BH, Plana-Ripoll O, Bliddal M, Agerholm IE, Humaidan P, Ramlau-Hansen CH. Reproductive life in women with celiac disease; a nationwide,population-based matched cohort study. Hum Reprod. 2018 Jun 15), ha pubblicato i dati di uno studio in cui è stato valutato l’esito della gravidanza in 6.319 donne con diagnosi di malattia celiaca, con un gruppo di confronto di 63.166 donne senza celiachia. I risultati hanno mostrato che, le donne che avrebbero avuto una diagnosi tardiva di celiachia avevano il 12% in più di probabilità di andare incontro ad aborto spontaneo e il 62% in più di probabilità di andare incontro a parto prematuro rispetto alle donne non celiache. La celiachia non diagnosticata, dunque, sarebbe associata a una probabilità maggiore del 15% di qualsiasi esito negativo della gravidanza a più di cinque anni prima della diagnosi. I risultati dello studio suggeriscono quindi che le donne che hanno problemi di fertilità, aborti spontanei o parti prematuri dovrebbero sottoporsi agli esami per la celiachia, al fine di individuare precocemente la condizione ove la stessa fosse presente. Scientificamente di contro non vi è alcuna prova che dimostra, che una dieta priva di glutine, senza una diagnosi di celiachia, possa favorire il concepimento o una riduzione delle complicanze gravidiche.donna celiachia